29/09/2022
Quanto dura la Milano Design Week

Quanto dura la Milano Design Week?

La Milano design Week è uno degli eventi più attesi. Nato nella prima metà degli anni 80, è da considerarsi come la vetrina di tutte quelle aziende che operano nel settore dell’arredamento e del design industriale. Con il passare del tempo, inoltre, questo immancabile appuntamento a cominciato a acquisire nello scenario internazionale un’importanza sempre maggiore nel promuovere e nel migliorare quello che ormai è un marchio storico: il made in Italy. Oggi questa manifestazione viene svolta in concomitanza con il salone del mobile internazionale di Milano. Dal punto di vista logistico, la manifestazione si sviluppa in una serie di showroom organizzati dalle singole aziende. Quest’ultimi, infatti, sono sparsi in tutta la città. Alcuni quartieri di Milano, tuttavia, hanno assunto un ruolo centrale nella manifestazione e nella storia del fuori salone, diventando delle vere e proprie icone dell’evento. La Milano design Week non vuol dire soltanto esposizione di mobili e arredamento di design, ma anche, eventi organizzati in numerosi luoghi della metropoli.

Quando inizia il Fuorisalone?

La manifestazione, come abbiamo appreso in precedenza, si chiama Milano design Week. In realtà, nell’immaginario collettivo, il termine più semplice per riferirsi alla manifestazione è il fuori salone. Compreso questo, la manifestazione, storicamente, in virtù della sua particolare logistiche di organizzazione, viene avviata all’inizio dell’estate. Solitamente le date oscillano fra aprile e giugno ma, nel caso del 2022, il fuori salone si è tenuto dal sei al 12 giugno. L’obiettivo di quest’anno è stato quello di riuscire a dare maggiore definizione e concretezza a tutto ciò che intercorre tra lo spazio e il tempo. Vista l’attuale situazione climatica, questi due temi hanno permesso di concentrarsi su tutte quelle variabili utili a valutare e a migliorare il nostro impatto sulla natura, riuscendo in questo modo a programmare determinate decisioni in azioni che abbiano come obiettivo quello di stimolare ed incoraggiare un cambiamento radicale della nostra società, Per riuscire ad essere più rispettosi della natura che ci circonda. Il compito del designer, tuttavia, è anche quello di riuscire a reinterpretare e a concretizzare la virtualità negli spazi fisici, riuscendo in questo modo a fornire più interpretazioni e diverse angolature per comprendere la complessità della realtà in tutte le sue sfaccettature e sfumature.

Cosa vedere a Milano Design week?

La Milano design Week è sicuramente l’appuntamento per eccellenza dove è possibile ammirare tutte le nuove creazioni e le novità in termini di arredamento e design industriale. Qui, infatti, i progettisti non hanno collettiva solo quello di risolvere un problema e di portare in commercio un prodotto, ma anche quello di rappresentare un pensiero concretizzarlo e prevedere il futuro architettonico dell’arredamento di interni. Per farlo spesso vengono utilizzate linea avveniristiche e soluzioni tecnologiche talmente all’avanguardia che non sono ancora presenti sul mercato. Alla Milano design Week dunque concretamente, è possibile vedere, ad esempio, cucine e dalle linee futuristiche dotate delle più grandi innovazioni in termini di ergonomia e di elettrodomestici disponibili; sono presenti, inoltre, anche mobili studiati in ogni singolo dettaglio: dal colore, alle rifiniture, ai materiali utilizzati. Insomma, la Milano design Week, presenta il meglio dei design disponibile.

Come funziona il fuorisalone?

Prima di cercare a comprendere come funziona il fuori salone, è necessario ricordare che questo non è assolutamente un evento fieristico, e per questo motivo non vi è nessun ente a capo della sua organizzazione. Non è inoltre presente nessun organo centrale istituzionale in quanto, infatti, è nato spontaneamente, come detto, nei primi anni 80. La sua organizzazione, come abbiamo visto, è molto semplice e si basa sull’insieme di aziende che, in più punti della città, espongono quelle che sono le innovazioni nel loro catalogo. generalmente, il fuori salone è circoscritto in alcune particolari aree come, ad esempio, il centro, la zona Tortona, ventura Milano design District, la fabbrica del vapore, il Brera design District, Porta romana e Porta Garibaldi e Corso Como passando per la triennale di Milano.