03/12/2022
Carta da parati vintage: idee arredo casa

Carta da parati vintage: idee arredo casa

Quando si tratta di aggiungere colore, motivi e persino texture alla tua casa, le idee per la carta da parati sono piuttosto difficili da battere. Qualunque sia il tuo stile di interni, c’è un design adatto da quello composto da un audace mix di figure geometriche a graziosi fiori e così via. Inoltre non hai bisogno di tappezzare un’intera stanza per goderti il top delle offerte di carte da parati. A tale proposito un ottimo ruolo lo svolgono quelle vintage, con i loro motivi fantasiosi e da aggiungere sulle pareti di qualsiasi stanza della casa.

Idee per la carta da parati vintage

Se ami un design ma senti che potrebbe essere troppo esagerato tappezzare l’intera stanza, optare per qualche rotolo di carta da parati vintage è un ottimo modo per aggiungere drammaticità al contesto senza sopraffarlo. Se invece trovi un design che ami ma è un po’ troppo costoso, allora le idee per la carta da parati anni ‘70 che coprono un piccolo mobile potrebbero essere la soluzione ideale. Questo revival ha tra l’altro trovato nuova linfa nell’interior design odierno e non solo; infatti, anche molti mobili e complementi d’arredo, pavimenti compresi sono tornati ad apparire nelle case.

Come adottare oggi lo stile vintage?

Qualunque sia la tua decisione, se vuoi apportare un cambiamento radicale o se stai solo cercando di dare un piccolo tocco all’interno della tua casa, sarà un’ottima decisione! Le carte da parati vintage sono infatti spesso composte da dettagli abbondanti, che possono rapidamente cambiare l’aspetto di qualsiasi interno. La carta da parati vintage è tra l’altro particolarmente adatta per interni in stile decorativo classico, scandinavo, country house, Art Deco o dello stesso anche vintage anni ’70. Per fare qualche esempio se intendi applicare la carta in oggetto sulle pareti di un soggiorno, ti conviene sceglierla come se fosse un grande dipinto. Per questo è fondamentale dedicare uno spazio abbastanza ampio nel tuo soggiorno. Ispirato alle antiche incisioni che si trovano nei libri di botanica o di geografia, questo tipo di carta da parati è molto decorativo e può tornarti utile anche per un’area specifica all’interno della stanza, come ad esempio la zona scrivania e quella pranzo. A margine devi altresì sapere che il nero e il bianco hanno anche il vantaggio di essere senza tempo, e quindi possono facilmente combinarsi con altri stili di arredamento. I motivi botanici, alberi e fiori in particolare, sono dal canto loro molto di moda.

Carta da parati vintage per l’ingresso e la cucina

Come la vernice, la carta da parati può essere utilizzata per decifrare i codici. In un ingresso in stile classico, puoi in tal senso optare per una con colori pop e sgargianti. Grazie a ciò, dimostrerai originalità e sorprenderai gli ospiti. Inoltre, si tratta di qualcosa di totalmente vantaggioso è che ti consente di mantenere intatto l’aspetto dei mobili classici presenti nel contesto. Per quanto riguarda invece la carta da parati anni ’70 da applicare sulle pareti della cucina, in primis devi sapere che si ispira agli anni ’50, ossia con toni pastello e acquerello sia con motivi floreali che astratti, ed in entrambi i casi ti consente di ottenere rapidamente l’effetto che desideri. In secondo luogo puoi provare a realizzare il total look installandolo su tutte le pareti della cucina, esclusa la zona riservata alla cottura. Inoltre, potresti utilizzare la carta per delimitare lo spazio per la sala da pranzo.